Security Wireless

Sanremo, voglia di Wi-Fi sulla spiaggia

News / News
Inviato da d.damato 23 Lug 2005 - 14:56

Il comune della Città dei Fiori collega gli uffici comunali con reti wireless e già che c'è apre la strada a Telecom Italia per vendere la connettività Wi-Fi anche sulle spiagge. Peccato che in Italia si possa ancora solo sperimentare questo sistema, ormai più che sperimentato.
Questa estate sarà improbabile che Sanremo ce la faccia ma per il futuro c'è speranza.

La città ligure famosa per la canzonetta italiana, per il Casinò, i fiori e il litorale (ma anche per i patti sulla musica digitale) vuole connotarsi in modo differente con il progetto della rete wireless cittadina che si estende fino ai bagnanti in spiaggia...

Il comune della Città dei Fiori collega gli uffici comunali con reti wireless e già che c'è apre la strada a Telecom Italia per vendere la connettività Wi-Fi anche sulle spiagge. Peccato che in Italia si possa ancora solo sperimentare questo sistema, ormai più che sperimentato.
Questa estate sarà improbabile che Sanremo ce la faccia ma per il futuro c'è speranza.

La città ligure famosa per la canzonetta italiana, per il Casinò, i fiori e il litorale (ma anche per i patti sulla musica digitale) vuole connotarsi in modo differente con il progetto della rete wireless cittadina che si estende fino ai bagnanti in spiaggia.

La nuova biblioteca e altri stabili comunali sono collegati tra loro con sistemi wireless per snellire le infrastrutture e per risparmiare su costosi cablaggi, ma già che i lavori erano in corso, l'Ufficio Fabbricati e l'Assessore all'Informatizzazione, hanno pensato che sarebbe stato interessante portare fino alla battigia la possibilità di collegarsi al web.

Attualmente in corso di sperimentazione presso l'ex stazione ferroviaria, il programma dell'amministrazione comunale è quello di coprire inizialmente tutte le spiagge del territorio comunale e si rivolge in particolare a quei frequentatori che hanno necessità per motivi di lavoro o per puro svago di accedere a Internet.

Dal canto loro i gestori degli stabilimenti potranno così offrire alla propria clientela un servizio aggiunto, proprio come accade in altre realtà turistiche.

Per farlo hanno sottoscritto con Telecom Italia un accordo per installare un access point (o più) per ogni gestore di stabilimento balneare che ne farà richiesta, fornendo così ai bagnanti la possibilità di collegarsi a Internet dai loro ombrelloni con, evidentemente, i propri computer portatili... ammesso che qualcuno abbia il coraggio di esporli alla sottilissima e insidiosissima sabbia e ammesso anche che ci si abbia il coraggio di mettere sulle ginocchia 60 e più gradi di metallo rovente.

Eppure qualche gestore si è già dimostrato interessato.

L'iniziativa viene definita dall'ing. Terraciano, sentito da MacityNet al telefono (in assenza dell'assessore Cassini, attualmente in ferie), progetto pilota ma in realtà tutto viene subordinato a Telecom Italia che dovrà provvedere a tutto per l'organizzazione della rete.

Da Sanremo più che fiducia c'è speranza che i primi collegamenti partano già per l'estate 2005 e, per il momento, non siamo riusciti a sapere dai responsabili se la Wi-Fi Zone "da spiaggia" possa essere attivata legalmente, visto che, come è purtroppo ben noto, in Italia le reti Wi-Fi pubbliche in outdoor non sono autorizzate dal ministero, che finora ha concesso solo sperimentazioni ben delimitate e non viene in mente nulla di più outdoor che una spiaggia.

Nei comunicati del Comune di Sanremo viene ripetuto con insistenza che tali reti Wi-Fi non sono dannose per la salute o inquinanti per l'ambiente, con la seguente motivazione, piuttosto curiosa: "i ripetitori sono esenti dall'emissione di onde elettromagnetiche perché alimentati con energia elettrica".

Fonte: www.macitynet.it

Questo articolo è stato inviato da Security Wireless
  http://securitywireless.info/

La URL di questo articolo è:
  http://securitywireless.info/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=9