Homepage

|| HOME || NEWS || ARTICOLI|| LIBRI || DOWNLOAD || LINK || FORUM ||

Wi4net

Menu principale

Partner

Microsoft Office 2007 enterprise download Windows 7 Ultimate is the most versatile and powerful edition of Windows 7 buy Adobe Creative Suite 4 OEMIt combines remarkable ease-of-use with the entertainment features of Home Premium and the business capabilities of Professional you can encrypt your data with BitLocker and BitLocker-To-Go. And for extra flexibility, buy Adobe Creative Suite 4 Master Collection oemyou can work in any of 35 languages. Get it all buy Adobe Photoshop CS4 Extended OEMwith Windows 7 Ultimate.

Solidarietà

On-line

Ci sono 14 visitatori e
0 utenti on-line

Sei un utente non registrato. Puoi loggarti qui o registrarti liberamente cliccando qui.

Login

 Nickname

 Password

 Ricordami


Non hai ancora un account?
Registrati subito.
Come
utente registrato potrai
cambiare tema grafico
e utilizzare tutti i servizi offerti.

Il nuovo standard di sicurezza WPA (Wi-Fi Protect Access)
Martedì, 23 Agosto 2005 - 11:30 - 17613 Letture
Protocolli
Le previsioni fatte da IDC parlano chiaro: quasi 30 milioni di schede wireless vendute in giro per il mondo. E viene stimato che otre il 30% di queste installazioni non abbiano le misure minime di sicurezza.


Come ben noto, le stime vengono effettuate a livello mondiale, ma nella nostra piccola realtà proprio di recente alcuni esperti hanno fatto notare come a Milano un consistente numero di reti wireless sia insicuro e passibile di essere bucato

L'unico modo per portare a buoni livelli la sicurezza di una Wlan è appunto l'implementazione assieme al WEP di altri tipi di tecnologie come le Virtual Private Network, oppure di sistemi di autenticazione come il Radius.

La Wi-fi Alliance si sarebbe dovuta preoccupare di risolvere questi gravi problemi di sicurezza, collaborando insieme all'IEEE nello sviluppo del nuovo standard 802.11i.

Però si trovarono di fronte a importanti problemi, non potevano creare un qualcosa di totalmente nuovo e quindi incompatibile con le quasi 30 milioni di schede installate.

Dovevano creare un qualcosa che poteva girare sull'hardware già installato e doveva rappresentare al massimo un upgrade di un software. Anche la creazione di un algoritmo di crittografia troppo complesso doveva essere scartato, avrebbe di molto influenzato le prestazioni della wireless Lan, basti pensare che sugli access point come microprocessori abbiamo dei 486, oppure degli Arm7 o Powerpc che girano a 40 o 25 Mhz e di conseguenza poiché il traffico normale occupa il 90% della CPU un'ulteriore stress per crittografare e decrittografare i dati non sarebbe stato sopportato.

La nuova soluzione avrebbe dovuto richiedere al massimo due milioni di istruzioni al secondo.

Per comprendere le piccole risorse che dovevano gestire gli esperti, basti pensare che il tanto famoso 3des richiede circa 180 istruzioni per byte, considerando che il throughput attuale in una wlan 802.11b è di circa cinque Mbps che equivalgono a 625.000 byte al secondo questa implementazione richiedeva circa 180 x 625.000 = 112, 5 milioni di istruzioni per secondo notevolmente in eccesso nei confronti delle prestazioni delle cpu degli access point.


Pagina: 1/4

Prossima pagina (2/4) Prossima pagina
 

Link correlati

Vota l'articolo

Questo articolo non è stato votato

Il nuovo standard di sicurezza WPA (Wi-Fi Protect Access) | Login/crea un profilo | 0 Commenti
I commenti sono di proprietà dei legittimi autori, che ne sono anche responsabili.

Designed By CMSarea


Tutti i loghi e marchi in questo sito sono di proprietà dei rispettivi proprietari.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori, ed il resto © 2003-2005 di mia proprietà
Questo sito è stato creato con MaxDev, un sistema di gestione di portali scritto in PHP. MD-Pro è un software libero rilasciato sotto la licenza GNU/GPL Visualizzate le nostre news usando il file backend.php

Licenza Creative Commons
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

I LOGHI DEL SITO SONO STATI GENTILMENTE CREATI DA MEDIALINKS

Powered by MD-Pro